Prestiti tra parenti o dalle banche: le famiglie italiane continuano a fare progetti

Prestiti tra parenti o dalle banche: le famiglie italiane continuano a fare progetti

Andamento positivo per i consumi nel nostro paese, sostenuti non solo dai tradizionali finanziamenti personali concessi dagli istituti di credito ma anche grazie a canali alternativi. Stiamo parlando dei prestiti tra parenti che rappresentano ad oggi un fenomeno piuttosto consistente: stando ai dati emersi da una ricerca condotta da Doxa il giro d’affari sui prestiti che i nostri connazionali fanno ad amici e parenti si aggirerebbe attorno agli 800 milioni di euro annui.

Alla luce di questa tendenza che, unita alla volontà delle banche di concedere maggiore credito alle famiglie e ai privati, non c’è quindi da sorprendersi se il sentimento degli italiani registra una buona crescita e le intenzioni di acquisto una vera e propria impennata. A rivelarlo ci ha pensato l’ultimo Osservatorio condotto da Findomestic, importante realtà specializzata nel credito al consumo, che si è occupato di analizzare l’andamento delle intenzioni di acquisto nel mese di maggio.

A crescere su base annua tutti i mercati anche se i migliori risultati sono stati messi in luce dal settore del tempo libero: dalle auto agli acquisti per la propria abitazione le prospettive sembrano essere nettamente incoraggianti. Complice il periodo dell’anno favorevole, con l’estate alle porte, l’incremento sostanziale nelle intenzioni di acquisto delle famiglia riguarda i viaggi, le vacanze ma anche l’abbigliamento sportivo. Ed è proprio su questo tema che Findomestic ha deciso di condurre un approfondimento: per le vacanze estive gli intervistati, in linea di massima, prevedono soggiorni più brevi ma con un badget a disposizione più ricco rispetto allo scorso anno.