Prestiti per pensionati a Ottobre 2017, offerte a confronto

Prestiti per pensionati a Ottobre 2017, offerte a confronto

La prima questione da affrontare quando si pensa di chiedere un prestito è quella di poter fornire adeguate garanzie di rimborso alla finanziaria, un reddito stabile proporzionato alla somma richiesta o una pensione superiore alla minima, nel 2017 pari a 501,89 euro per 13 mensilità. I prestiti per pensionati sono erogati nella formula della cessione del quinto, che vede trattenuta alla fonte, per la durata del piano di ammortamento, una percentuale non superiore al 20% dell’importo percepito mensilmente. Vista l’assoluta certezza dell’entrata e quindi la solidità della garanzia offerta alla finanziaria, i prestiti per pensionati hanno un accesso molto più agevole rispetto ad altri tipi di finanziamento, con un limite posto essenzialmente dall’età del richiedente, che deve essere compatibile con la durata del piano di rimborso, ossia non superare la soglia limite a fine piano. Vediamo due esempi.

BancoPosta propone QuintoBancoPosta, pensato per i dipendenti pubblici e i pensionati INPS, con copertura assicurativa sulla vita a carico della banca e aperto a tutte la finalità, compresa l’estinzione di debiti precedenti. La rata fissa mensile parte da un minimo di 50 euro al mese. Fino al 31 ottobre 2017 per i prestiti a partire da 15.000 euro è previsto un TAN promozionale, imposta di bollo e spese di istruttoria azzerate e nessun costo di gestione per l’incasso della rata e le comunicazioni periodiche. Per avere un’idea precisa delle condizioni accordate in base a età, importo della pensione, importo richiesto, è sufficiente richiedere un preventivo. L’importo richiesto può essere erogato su un conto BancoPosta, su un libretto nominativo di risparmio, sulla carta conto PostePay Evolution oppure tramite assegno.

Fiditalia propone Quintocè, un prestito per cessione del quinto di importo massimo stabilito in base all’età e alla pensione del richiedente, rimborsabile senza spese di incasso rata né per la documentazione periodica. L’istruttoria ha un costo fisso di 350 euro, l’imposta di bollo è pari a 16 euro, il rimborso può durare da 2 a 10 anni.

Compass propone prestiti per cessione del quinto senza spese di intermediazione in convenzione con INPS, ex INPDAP, ex ENPALS. L’età massima a fine piano è fissata a 85 anni e il prestito si può rimborsare con piani di durata fino a 10 anni. L’importo concesso e i tassi variano in base all’età del richiedente e alla sua entrata mensile.