I 3 migliori prestiti con cessione del quinto di ottobre 2019

I 3 migliori prestiti con cessione del quinto di ottobre 2019

La cessione del quinto rappresenta uno dei prodotti di credito preferiti dai lavoratori e pensionati che sono alla ricerca di una liquidità extra per far fronte a spese impreviste oppure portare a termine specifici progetti. Nel corso degli ultimi anni sul mercato si sono moltiplicate le offerte disponibili; orientarsi tra un numero di soluzioni così vasto può rivelarsi in qualche caso particolarmente difficile.

Scopriamo quindi insieme quali sono i 3 migliori prestiti con cessione del quinto di ottobre 2019 e come fare per richiederli.

Per sua natura ottenere un prestito con cessione del quinto si rivela più semplice rispetto alle forme di prestito personale più tradizionali. Si tratta infatti di un finanziamento garantito, ciò significa che il richiedente deve presentare alcune specifiche garanzie e proteggere l’impegno economico con un’assicurazione obbligatoria sui rischi di vita e impiego. Ecco perché i vari istituti in linea di massima si sentono ben orientati a prestare somme di denaro attraverso tale strumento di credito.

Tra le proposte più interessanti di questo mese di ottobre 2019 segnaliamo quella messa a punto da Compass che permette a tutti i dipendenti a tempo determinato e pensionati di richiedere fino a 75.000 euro da restituire in comode e pratiche rate mensili. Da segnalare anche il prodotto di cessione del quinto ideato da Pitagora, che consente anche in questo caso di vedersi corrisposti fino a 75.000 da restituire al massimo in 120 mesi, oppure quella di Cofidis, che permette di ottenere comunque una somma massima di 75.000 euro.

Ricordiamo che, per sua natura, la cessione del quinto vede una rata costante nel tempo per l’intero periodo di rimborso, che però varia da caso a caso. Ogni richiedente infatti non potrà corrispondere più di un quinto delle proprie entrate mensile per rimborsare il prestito richiesto. La rata sarà comodamente trattenuta al momento del bonifico dello stipendio, o dal cedolino della pensione, facendo diventare così il rimborso pratico e semplice da gestire.