Prestiti cambializzati

I prestiti cambializzati sono prestiti personali che si caratterizzano per la presenza di cambiali. Le cambiali sono utilizzate per il rimborso del finanziamento e sostituiscono di fatto i versamenti effettuati tramite bollettino o tramite bonifico per il pagamento delle rate in un classico prestito personale.

I prestiti cambializzati sono garantiti dalla presenza di un titolo esecutivo. Per questo motivo, possono essere erogati anche a cattivi pagatori, a chi non ha una busta paga o non può presentare garanzie reddituali sufficienti a permettergli l'accesso ad altre forme di finanziamento. Si tratta di una tipologia di prestiti personali indirizzata prevalentemente ai debitori che hanno un credit score negativo, vale a dire alla fascia di clienti che presenta il maggior rischio di insolvenza. A differenziare un prestito cambializzato da un prestito personale tradizionale è solo la modalità di rimborso, che nel primo caso avviene tramite il pagamento di cambiali. Come in un normale prestito personale, il piano di rimborso di un finanziamento assistito da cambiali prevede il pagamento di rate di importo costante ottenute sommando una quota di rimborso del capitale prestato e una quota di interessi.

In caso di mancato pagamento delle cambiali firmate dal debitore al momento della concessione del prestito, il creditore può rivolgersi all'ufficiale giudiziario e procedere con la levata del protesto. Il titolo protestato verrà iscritto presso il registro informatico dei protesti, a cura della Camera di Commercio. A questo punto l'intermediario finanziario che ha concesso il prestito potrà avviare la procedura di recupero del credito, anche attraverso il pignoramento dei beni del debitore.